TECAR - Tecarterapia


Cos'e' la TECAR o Tecarterapia

La Tecar o Tecarterapia e' una nuova forma di terapia che riattiva i naturali processi fisiologici del metabolismo tissutale, che trasferisce energia biocompatibile senza proiezione di energia radiante dall'esterno. Si tratta di una svolta rivoluzionaria, poiche' per la prima volta e' stato applicato al campo biologico il principio fisico del condensatore, ottenendo una tecnologia che trasferisce energia biocompatibile che permette di sollecitare i tessuti agendo dall'interno, percio' senza inutili dissipazioni di energia.
L'importanza dell'innovazione introdotta dal Sistema Tecar e' stata confermata da numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui la Medaglia d'oro al Salone Mondiale dell'Invenzione di Bruxelles (Premio Eureka), la Medaglia d'oro al 14' Salone Internazionale delle Innovazioni e Nuove Tecniche di Ginevra, la Medaglia d'argento al Salone Internazionale delle Innovazioni di Madrid. L'efficacia della Tecarterapia e' documentata dai risultati clinici degli studi effettuati presso numerose universita' internazionali e italiane.
in eventi sportivi internazionali: Olimpiadi di Atlanta 1986 Olimpiadi invernali di Nagano 1988 Olimpiadi di Salt Lake City 2002 Campionati Europei Under 21 di Calcio 2002 Qualificazioni ai Campionati Europei Under 21 di Calcio 2006 Campionati del Mondo di Sci Bormio 2003 Campionato del Mondo di Motociclismo (Clinica Mobile dr. Costa) e Superbyke

 

TECAR« - Una tecnologia rivoluzionaria

La Tecarterapia riattiva i naturali processi fisiologici del metabolismo tissutale, trasferendo energia biocompatibile senza proiezione di energia radiante dall'esterno. Si tratta di una svolta rivoluzionaria, poiche' per la prima volta e' stato applicato al campo biologico il principio fisico del condensatore, ottenendo una tecnologia che trasferisce energia biocompatibile che permette di sollecitare i tessuti agendo dall'interno. Si crea un campo elettromagnetico alternato che accumula e respinge le cariche elettriche libere presenti sotto forma di ioni in ogni substrato biologico. Attraverso questo movimento controllato: si trasferisce al tessuto l'energia associata al campo senza proiettarla dall'esterno; si generano dall'interno del tessuto flussi di cariche elettriche naturali denominate tecnicamente correnti di spostamento.

 

  Effetti

Le correttenti di spostamento producono 3 tipi di effetti: BIOCHIMICO: riequilibra il disordine enzimatico degli adipociti e accelera il metabolismo ultrastrutturale delle cellule richiamando sangue ricco di ossigeno velocizzando il flusso e facilitando il drenaggio linfatico dalle aree periferiche non affette dalla cellulite. TERMICO: per l'effetto joule prodotto dalle correnti di spostamento induce una endotermia profonda e omogeneamente diffusa. MECCANICO: aumentando la velocita'´┐Ż di scorrimento dei fluidi drena la stasi emolinfatica, tonifica le pareti vascolari. I tre effetti si rinforzano a vicenda.


  Qualita'

L'azione coinvolge dunque tutti i tessuti in modo: profondo -perche' l'energia associata al campo non subisce alcuna dissipazione nel trasferimento al tessuto omogeneo -perche' l'incremento di temperatura e' generato dalle correnti di spostamento la cui intensita' e' direttamente connessa alla forza di attrazione e/o repulsione esercitata dall'elettrodo attivo che e' costante perche' determinata a livello del generatore.


Tecarterapia: la nuova era della riabilitazione

I Tempi sono ridotti, i risultati immediati e stabili, perche' basati sulla stimolazione e il rafforzamento delle intrinseche capacita' riparative dei tessuti. Gia' dopo la prima applicazione si possono constatare: Immediato sollievo dal dolore. Precocita' di mobilizzazione. La Tecarterapia ha tre caratteristiche principali: Cessione di energia biocompatibile, attiva sulle soglie energetiche del metabolismo cellulare e subcellulare. Efficacia terapeutica anche sui tessuti poco reattivi per la loro natura fibrotica e resistente ai trattamenti. Specificita' di azione in base alla tipologia del tessuto (muscolare e/o fibroconnettivale) connessa alla duplice